DI COSTANTINA PONZANI

Sono ormai quattro anni che i giovani della nostra parrocchia  organizzano un Grest(GREST sta per GRuppoESTivo) Anche quest’anno dal 19  al 25 giugno cinquanta tra bambini e ragazzi hanno partecipato con gioia ed entusiasmo a questa esperienza, unica nel suo genere, che secondo noi, va valorizzata al massimo.

Il Grest si differenzia da altre proposte ricreative “laiche” per una sua particolare attenzione alla dimensione umana e religiosa che traspare dal clima educativo che si viene a creare,  dove  tutti sono valorizzati e apprezzati nelle loro specifiche peculiarità, la diversità vista come unicità.

L’attenzione educativa che  ci siamo posti  quest’anno è stata quella di condurre i partecipanti, attraverso,  musica, giochi e laboratori alla conoscenza del mondo che ci circondaprestando attenzione soprattutto al Creato come opera meravigliosa che nasce dalla Parola di Dio ed è donata all’uomo perché  ne diventi il custode.E’ stata un’esperienza  caratterizzata da una intensa forza educativa, basata sulla convivenza di ragazzi/e di diverse età e animatori facendo nascere la possibilità di educare i più piccoli a creare relazioni  d’amicizia e di fiducia, ad imparare dall’altro, facendo esperienza di comunità. I gruppi dei diversi laboratori portavano il nome  degli elementi primordiali dell’universo:Terra per sperimentare l’origine e il fondamento, acqua per tornare all’essenzialità, aria per scoprirsi bisognosi dell’altro , fuoco per alimentare di passione le nostre comunità e il mondo che viviamo, luce per essere guida , ed infine vita, il gruppo dei più grandi chiamati a vivere nella quotidianità i valori appresi. La strategia di base utilizzata è stata quella di coinvolgere tutti i partecipanti a tutti i livelli,  facendoli sentire protagonisti di una storia che loro stessi hanno costruito giorno dopo giorno, con la collaborazione di animatori,che insieme hanno  giocato, imparato, lavorato, divertendosi con lo stile proprio dell’oratorio.Titolo del grest  è stato “ESPLORA MONDO”.