UN SOGNO PER CAMBIARE IL MONDO

Rappresentazione teatrale del 2 gennaio 2016 effettuata nella chiesa parrocchiale di Montorio.

Con la rappresentazione teatrale, curata dalla Maestra Antonietta De Paolis, i ragazzi dell’oratorio di Montorio Romano, nella serata del 2 gennaio 2016, hanno voluto richiamare l’attenzione su argomenti di estrema importanza anche se spesso messi in secondo piano dalle abitudini e dallo stress quotidiano.

La recita ci ha lasciato delle riflessioni sulle relazioni, sui rapporti interpersonali, anche all’interno della famiglia. Infatti spesso si da poca importanza alle parole, al dialogo anche tra genitori e figli.

Ha ragione Mons. DI FRAIA, parroco di Montorio, quando dice che spesso la tavola e’ diventata la platea della televisione. Sarebbe bello quando si e’ a tavola spegnere la televisione e dialogare con i figli, cercare di capire se ci sono problemi e prevenirli. Spesso la tavola e’ l’unica occasione per incontrarsi specialmente quando i genitori lavorano in posti diversi, quindi non dobbiamo perdere questa importante occasione.

I ragazzi nella recita hanno toccato il problema del razzismo, hanno voluto ricordarci che non e’ il colore della pelle che fa la differenza perche’ siamo tutti uguali davanti a Dio. Non e’ casuale la recente apertura dell’Anno della Misericordia, istituito da Papa Francesco, che ha espressamente esortato laici e rappresentanti della Chiesa ad accogliere ed aiutare gli stranieri in difficolta’.

La recita e’ stata intervallata dal coro parrocchiale diretto da Annarita Pichetti.

Le scene sono state preparate dal gruppo dell’attivita’ manuale dell’oratorio coordinato da Laura Ponzani e Marcella Cuteri.

Allestimento fonico e mix curato da Quinto Fioravanti.

Il filmato, realizzato da Luigi Griscioli per la Parrocchia di Montorio, e’ stato diviso in due parti solo per motivi tecnici.

Buona visione

PRIMA PARTE

SECONDA PARTE